Archive for dicembre 2020

StrongEGGS: Il pannello sandwich con struttura honeycomb per coperture e pareti in ambito bioedilizio

Il progetto focalizza l’attenzione sullo sviluppo e la prototipazione di un pannello sandwich per il rivestimento esterno degli edifici. L’utilizzo di biomateriali, quali gusci di uova e gelatina animale, e l’integrazione della particolare struttura a nido d’ape costituiscono il fulcro dell’innovazione garantendo proprietà e caratteristiche adeguate all’utilizzo del prodotto.
  • Posted by admin / Posted on 18 Dic / 0 Comments
  • Read More

BMB – BIOMask Bijou: Sostenibile, anallergica, fashion

BioMask Bijou è per Donne attente all’ambiente, alla sostenibilità ma anche alla moda e alle linee di tendenza. È una maschera che propone l’utilizzo di materiali a base di bioplastiche con l’intento di generare un’alternativa alle maschere usa e getta che sono in commercio.
  • Posted by admin / Posted on 18 Dic / 0 Comments
  • Read More

Bio-Flash: Bio-colora il tuo flash! Assembla il tuo kit e combina i colori.

Bio-colorare il flash della tua macchina fotografica non è mai stato così semplice! Basta assemblare il kit ed agganciarlo sulla fotocamera, inserendo uno o più filtri che desideri utilizzare. Lo scopo è di produrre effetti cromatici direttamente al momento dello scatto, naturalmente in modo bio! Infatti i supporti e le gelatine sono realizzati con biomateriali, riducendo l’impatto ambientale.
  • Posted by admin / Posted on 18 Dic / 0 Comments
  • Read More

Eat&Go: Let’s dine in an eco-sustainable way

Un set di posate monouso in bioplastica compostabili anche a casa dal design accattivante e unico. In seguito al regolamento europeo sulle plastiche monouso, il primo settore colpito sarà quello delle posate monouso, normalmente realizzate in polistirene o polipropilene e, solo negli ultimi anni, in PLA. Sebbene tutti questi materiali siano commercializzati come riciclabili, attualmente sta diventando sempre più evidente come solo una piccola parte delle posate comunemente usate in Europa è stata correttamente smaltita. La restante parte finisce in discariche, inceneritori o probabilmente dispersa nell’ambiente dove diviene un pericolo per la fauna selvatica, finendo spesso direttamente nel nostro cibo come microplastiche. Considerando che questi materiali sono in linea teorica riciclabili, come si spiegano i tassi di riutilizzo così bassi?
  • Posted by admin / Posted on 18 Dic / 0 Comments
  • Read More